Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Mer Nov 01
SANTI
Mer Nov 01
SANTI
Gio Nov 02
DEFUNTI
Ven Nov 03
I° VENERDI MESE
Gio Nov 09 @20:45 -
PREGHIERA VICARIALE
Ven Nov 10 @21:00 -
SINDONE
Gio Nov 16 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Dom Nov 19 @21:00 -
CONCERTO S. CECILIA
Gio Nov 23 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Dom Nov 26
ANNIV MATRIMONIO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home
Commento al Vangelo del 06/03/2011
Scritto da don Antonio   
Lunedì 07 Marzo 2011 07:36

Chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica. Domenica prossima inizia la quaresima. Oggi si conclude una prima fase in cui abbiamo provato a concentrarci ogni settimana su una parola del Vangelo. Il brano ci costringe a un esame di coscienza sul cammino percorso. Chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica. …E le mette in pratica. Nella religione non basta ascoltare. Il mettere in pratica è un’operazione a un tempo semplice e complessa.  Bisogna dare importanza alla Parola altrimenti, come dice la parabola del seminatore, essa finisce subito con il venire meno. Bisogna ricordarsi. E anche questo non è facile. Bisogna passare dal ricordarsi di fare al fare. Dare importanza, ricordarsi, fare sono gli elementi costitutivi del mettere in pratica. Solo così, dice Gesù, costruiamo la nostra casa sulla roccia. Solo così le tante cose che capitano non potranno scuotere una vita che trova la sua forza nella parola di Dio. La quaresima che è tempo di conversione e di cambiamento deve diventare il tempo della parola ascoltata  e messa in pratica. In questa maniera un po’ alla volta la nostra vita si modellerà sulla parola di Dio e quello che diremo, che penseremo e che faremo avrà la bellezza e la verità di Dio.

 
Commento al Vangelo del 27/02/2011
Scritto da don Antonio   
Lunedì 28 Febbraio 2011 07:31

Il brano di oggi si apre con l’enunciazione di una regola generale e indiscutibile: Nessuno può servire a due padroni. Gesù identifica questi due padroni con Dio e con la ricchezza: non potete servire Dio e la ricchezza. Il messaggio di Gesù è sempre  difficile. In tempi di crisi economica siamo tutti tentati di fidarci di più della carta di credito che della Provvidenza di Dio. La parola che torna con più insistenza lungo tutta la pagina è: non preoccupatevi. Qual è il messaggio che Gesù vuole farci arrivare: Cercate il regno di Dio e la sua giustizia. Cercare il regno di Dio non vuole dire non impegnarci nel lavoro e nel non fare fino in fondo la nostra parte per risolvere i problemi. In altri punti la Parola di Dio è molto forte su questo argomento: Chi non lavora neppure mangi,  e a chi se ne sta senza fare niente Paolo dice : a questi tali esortandoli nel Signore Gesù Cristo, ordiniamo  di guadagnarsi il pane lavorando con tranquillità. Cercare il regno di Dio vuol dire avere tutti i vantaggi di un sano impegno umano senza che l’ansia,la preoccupazione, l’agitazione per le cose di tutti i giorni vada ad intaccare altri aspetti della vita, come l’equilibrio personale, il clima in casa, ecc. Il rischio è sempre quello che le persone siano sacrificate alle cose. Cercate il regno di Dio. L’amore per Dio e per il prossimo è la divina soluzione per tutti gli aspetti della vita

 
Commento al Vangelo del 20/02/2011
Scritto da don Antonio   
Lunedì 21 Febbraio 2011 07:44

Ma Io vi dico…

In questo brano Gesù propone la sua dottrina delle relazioni umane, una sorta di nuova sociologia tutta segnata dal divino. Il cambiamento, che è radicale e innovativo, di fatto consiste in qualcosa di molto semplice: sostituire l’amore umano con l’amore divino. Pur trattandosi di due modi di amare le differenze sono notevoli. L’amore umano di fatto è la mia risposta d’amore a quelli che mi amano. L’amore divino invece è qualcosa di previo. E’ l’atteggiamento d’amore che precede la risposta dell’altro e che permane qualunque sia la risposta dell’altro. In questo modo si finisce con l’amare tutti compresi i nemici e quelli che ti fanno del male perché si diventa come il Padre nostro che è nei cieli: egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni , e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Da sempre le persone hanno amato quelli che le amano. La novità di Gesù si capisce solo nella logica di Dio. Dio non ama perché è amato, Dio ama perché è Amore. Alla fine si capisce che la sociologia di Gesù è l’esperienza di Dio. Riesco ad amare tutti, anche i nemici, solo se la mia scelta di Dio, la mia comunione con Lui mi fa diventare Amore. Ma Io vi dico…. Gesù ci dice se stesso, ci dice l’ Amore che è Lui come radice dei nostri rapporti con gli altri. Ascoltiamolo.

Ma Io vi dico

 
Foto delle celebrazioni per S. Vincenzo e gita a Como
Scritto da Davide Della Torre   
Sabato 19 Febbraio 2011 10:50

Sono state inserite le foto delle celebrazioni di S.Vincenzo a Cernobbio (festività patronale) e della domenica di gioco in giro per la città murata per i ragazzi delle medie.

gita_a_como

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Marzo 2011 20:31
 


Pagina 185 di 201

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.