Comunità della Beata Vergine del Bisbino

Cerca

Eventi

Gio Giu 28 @20:30 -
ADORAZIONE SETTIMANALE
Ven Lug 06
I° VENERDI DEL MESE
Sab Lug 21 @07:00 -
PELLEGRINAGGIO SOCCORSO

Condividi

Comunità

Powered by JoomlaGadgets

Home
RACCOLTA VIVERI
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 30 Aprile 2018 08:48

Nella settimana 29 aprile-6 maggio la caritas comunitaria ha organizzato una raccolta viveri per le famiglie in difficoltà. Nelle chiese delle nostre cinque parrocchie sono predisposti dei contenitori dove è possibile depositare generi alimentari che poi saranno consegnati ai Centri caritas di Cernobbio e Maslianico.

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Aprile 2018 08:49
 
la PAROLA 29 APRILE 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 30 Aprile 2018 07:57

V DOM. PASQUA - B - 29 APRILE 2018
«Rimanete in me e io in voi» (Gv 15,4a)

Il tralcio che non porta frutto viene tagliato da ogni buon contadino che si prende cura dei suoi vitigni e questo non crea nessuna fatica ai nostri schemi di pensiero. Più complesso è il discorso della potatura dei tralci buoni. La potatura consiste pur sempre in un taglio, un ridimensionamento, una perdita. È fondamentale che la mano del giardiniere sia una mano sapiente, altrimenti la potatura finisce per combaciare con l'eliminazione dei tralci infruttuosi. Ma nel nostro caso possiamo stare tranquilli perché a prendersi cura della vite cui tutti noi facciamo parte ci pensa nientemeno che Dio, lo stesso che all'inizio del tempo ha creato il paradisiaco giardino dell'Eden (Gen 2,8-9), lo stesso che ha fatto germogliare l'albero ormai seccato (Ez 17,24).
Dobbiamo preoccuparci piuttosto di dare significato alle sapienti potature che Dio compie nella nostra vita, perché siano tagli che davvero ci fanno crescere. Ognuno deve individuare dove il Signore gli chiede di rivedere la propria corteccia, quale aspetto della vita deve limare, quale lato del carattere deve convertire. Nel meccanismo della potatura è nascosto lo stesso dinamismo della Pasqua del Cristo, che per giungere alla gloria della risurrezione ha dovuto sperimentare la morte. Non temiamo dunque di dover continuare a morire a noi stessi per portare frutto, mettere in discussione le nostre certezze per accedere alla verità di Dio; c'è un solo modo per comprendere e accettare la lama del giardiniere: rimanere ancorati a colui che ha già sperimentato il frutto che segue la potatura. Rimanere in Cristo risorto.

 
PELLEGRINAGGIO SANTUARIO DI OROPA
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 23 Aprile 2018 09:31

PELLEGRINAGGIO COMUNITARIO AL SANTUARIO DI OROPA

(località-diocesi di Biella a mt. 1200 di altezza)

DOMENICA 27 MAGGIO 2018

PROGRAMMA-INFORMAZIONI: consulta CALENDARIO - dettaglio degli EVENTI

FOTO OROPA

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Maggio 2018 09:13
 
la PAROLA 22 APRILE 2018
Scritto da segreteria BVB   
Lunedì 23 Aprile 2018 09:09

IV DOM. PASQUA - B - 22 APRILE 2018
«Un solo gregge e un solo pastore» (Gv 10,16)
Le pecore del gregge di Cristo non sono racchiuse dentro recinti o steccati di alcun genere, il suo pascolo è il mondo intero. Ogni uomo di ogni tempo e di ogni luogo è invitato a seguire il Cristo pastore, che è il buon pastore, tradotto letteralmente dal greco come il bel pastore, il pastore perfetto delle pecore.
Infatti Gesù è quel pastore che non deve usare il bastone per raccogliere le sue pecore, perché sono esse stesse a cercare lui per seguirlo. A nessuno viene imposto di seguire un sentiero piuttosto che un altro, ma di fronte al pastore perfetto, qualunque pecora che lo riconosca, spontaneamente sceglie di seguire i suoi passi e lasciarsi pascere amorevolmente da lui.
E la bontà dell'azione del pastore Gesù trova la sua origine nel legame originario che unisce lui stesso al Padre celeste. La dinamica dell'amore del pastore per le sue pecore, che lo porta fino a dare la sua vita per loro, è lo specchio dell'amore del Padre per il Figlio. È l'eterno donarsi reciproco insito nella Santissima Trinità che prende forma materiale nel capo del gregge che non si risparmia per amore dei suoi. È il fondamento della nostra certezza di essere tutti amati infinitamente da colui che ci ha creati.
Ognuno di noi ha il compito di partecipare alla missione di Cristo, che vuole che ogni uomo entri a far parte del suo gregge. Il mondo veda il nostro camminare dietro al Pastore e si interroghi; i cristiani siano sempre un segno chiaro della volontà universale di salvezza di Dio, che in Cristo è stata rivelata, perché tutti gli uomini possano diventare un solo gregge con un solo pastore.

 


Pagina 9 di 222

Design by Gabriele Della Torre / Script by Joomla! / Webmaster: - / Versione 1.5.4 / Licenza Creative Commons
Il contenuto di www.bisbino.it è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.